Skip to content

Mai con la luna piena.

Quando andavo a scuola, c’era una professoressa, una di quelle che rimangono nel cuore, che spiegava gli autori inglesi da studiare nella loro dimensione umana.

Non ci forniva solo date e fatti, ma riusciva a dipingere il ritratto di persone che avevano vissuto gioie, amori, odi e dolori. Questi autori diventavano, per noi studenti, come degli amici, dei vicini di casa e studiare così significava arricchirsi.

mai con la luna piena, Pina Varriale, Federico Appel

Leggendo questo libro di Pina Varriale ho provato la stessa sensazione.

Il protagonista, Federico II, non è un personaggio lontano, ma un ragazzo come altri, costretto a vivere il dolore di essere orfano, allevato da due tutori in un grande e silenzioso castello. Un ragazzo con i propri  timori e il desiderio di qualche gesto d’affetto e amicizia.

E’ un libro avvincente, che ci coinvolge in una trama fatta di intrighi, ma anche di bei sentimenti e di amici leali. La storia è ambientata in una Palermo medioevale con mercati, botteghe di artigiani e donne che curano con le erbe, a rischio di essere additate come streghe.

Una volta terminato questo libro, se nel programma di studio ci sarà il Medioevo, Federico II sarà lì a strizzare l’occhio, tra le date da imparare a memoria, come a dire : ” Coraggio! Anch’io ero un ragazzo che doveva studiare come te “.

Pina Varriale, Mai con la luna piena

Frase preferita: Se stai attento ti accorgerai che ci sono tante meraviglie attorno a noi. Il guaio è che la gente non sa vedere oltre l’apparenza.

Titolo: Mai con la luna piena.

Autore: Pina Varriale

Illustrazioni: Federico Appel

Editore: Nuove edizioni romane

Età consigliata: dai 12 anni

2 thoughts on “Mai con la luna piena.

  1. Chiara says:

    È vero, c’è sempre un professore che lascia un’impronta più speciale di altri e che ti fa amare autori che rimangono nel cuore x sempre. Non vedo l’ora di immergermi nell’atmosfera medioevale di Federico II !

Leave a Reply